12 MAGGIO, GIORNATA INTERNAZIONALE DELL’INFERMIERE

Come ogni anno in questo giorno si celebrain tutto il mondo la Giornata Internazionale dell’Infermiere in ricordo della nascita nel 1820 a Firenze, di Florence Nightgale teorica dell'infermieristica. L'evento, dal 1992, viene ricordato con delle iniziative organizzate dai Collegi professionali degli infermieri, infermieri pediatrici e assistenti sanitari (IPASVI) e dalla loro Federazione nazionale, che per quest’anno ha lanciato un messaggio forte ed impegnativo:

 "GLI INFERMIERI AL FIANCO DEI CITTADINI. VICINI AI LORO BISOGNI, SEMPRE".

La pionera Nightgale diede l’impronta scientifica all’infermieristica, arte legata alla conoscenza, saper fare e saper essere, in un continuum circolare dove una delle istanze nutre e arricchisce l'altra, nella Sua convinzione che ciò fosse il miglior metodo per salvare vite umane, trovando riscontro pratico nel contesto dell'epoca.

Quelle basi furono precursori delle odierne Evidence Practice Nursing, unaraccolta di raccomandazioni scientificamente validate sulle quali si basa la pratica clinica infermieristica. Perfezionare ed aggiornare le proprie competenze per gli infermieri è oggi un obbligo etico e normativo ritenuto necessario per guidare le azioni migliori in termini di efficacia, sicurezza ed efficienza.

L'infermiere ha “SEMPRE” come obbiettivo la salute del cittadino, nella prevenzione dalle malattie, nei percorsi ospedalieri di diagnosi e cura, sul territorio per il controllo delle patologie croniche, nella ricerca di nuove evidenze scientifiche e nella lotta per l'eradicazione degli errori clinico-procedurali

Per molto tempo l'infermieristica è stata vista come “mestiere”, legata a compiti e mansioni. Oggi abbiamo una professione autonoma, con proprio e specifico campo di esercizio e di responsabilità con una struttura di conoscenze acquisite con percorsi di studi universitari sempre più specialistici per fornire competenze in grado di affrontare e dare risposte a situazioni complesse sia a domicilio che in ospedale.

Studi internazionali dimostrano che la buona salute non può prescindere dal numero d’infermieri.

In Italia occorrono infermieri nel SSN, ma paradossalmente sono molti i disoccupati e precari senza contare quelli che giocoforza migrano in altri paesi europei.

Una fuga di professionisti con spreco di risorse generata dalle tante difficoltà occupazionali sia nelle pubbliche amministrazioni sia nelle aziende private, ma anche come liberi professionisti. Una generazione di infermieri formati con costi pubblici e delle famiglie regalata ai paesi piu’ attenti a programmare l’assistenza infermieristica. Per coloro che hanno un impiego gli ostacoli li ritrovano nell’organizzazione quotidiana: per i carichi di lavoro, i doppi turni, la precarietà, la deprofessionalizzazione che spesso si trasforma in sfruttamento.

Il 12 maggio, festa internazionale dell’infermiere, è un occasione di confronto con i cittadini, con le persone assistite, per chiedere alla politica “togliete la valigia” ai giovani infermieri sono preziosi, diamo loro lavoro. In questa giornata dedicata a chi cura ed assiste, gli infermieri. Come Collegio chiediamo :

·       Alla politica ed alla Dirigenza di revisionare i modelli organizzativi oggi superati per valorizzare gli infermieri

·       Alla politica di programmare progetti obiettivo per trattenere i giovani infermieri

·       Ai sindacati di modernizzare i contratti di lavoro per la sicurezza e qualità dell’assistenza ai cittadini

·       Ai cittadini, acquisire la percezione che gli infermieri hanno un ruolo essenziale nella tutela della salute e nell’assistenza alla persona

 

Collegio IPASVI della provincia di Firenze

www.ipasvifi.it

Translate

video

 VideoChat con il Presidente Federale

Newsletter

Le informazioni arrivano direttamente in posta elettronica

Iscriviti alla newsletter

La posta elettronica certificata consente di inviare e-mail con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Il sovrapprezzo di 0,30 €  sarà devoluto alle iniziative a sostegno alla lotta contro i tumori al seno.

La Federazione Europea delle Professioni Infermieristiche rappresenta le autorità competenti per la professione infermieristica in tutta l’Europa.

Questo sito usa i cookies solo per fini statistici e facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visualizza le nostre Cookie Policy e Privacy Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.